Pulizia spiagge, si parte già ad aprile

Pulizia spiaggePrevenire è meglio che curare. L’amministrazione comunale ha pianificato una serie d’interventi  nelle spiagge messinesi, già a partire dal prossimo mese di aprile,  in modo tale che al suo arrivo, la bella stagione possa illuminare dei litorali finalmente puliti e decorosi.

Questa mattina, nei locali dell’assessorato all’Ambiente di Palazzo Zanca, si è tenuta una riunione tecnica a cui hanno partecipato l’assessore al ramo, Daniele Ialacqua, l’assessore alle Politiche del Mare, Sebastiano Pino, in rappresentanza della  Città Metropolitana c’erano, Maria Molino ed Emanuele Tripodo, Giuseppe Lo Paro e Vincenzo Parrino presenti per il dipartimento di scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche e ambientali dell’Università degli Studi di Messina,  Benedetto Alberti, dell’Ato3 ed il presidente della Fiba per i lidi balneari, Santino Morabito.

”Al termine dell’incontro – si legge nel comunicato stampa ufficiale del Comune – è stata concordata la definizione di un protocollo d’intervento per la pulizia delle spiagge d’intesa con l’Università, il Servizio Parchi e Riserve e la Capitaneria di Porto, al fine di non alterare l’ecosistema spiaggia durante le operazioni di rimozione rifiuti, differenziando le modalità d’intervento (raccolta manuale, rimozione rifiuti con mezzi meccanici) secondo le caratteristiche della spiaggia. E’ stata poi programmata la pulizia delle spiagge in due periodi: da aprile a giugno,  attraverso la rimozione dei rifiuti su tutte le spiagge cittadine, affidando la gestione a ditta selezionata con gara gestita da Ato3, utilizzando macchine pulisci spiaggia ed altri mezzi di supporto; da luglio a ottobre, il mantenimento della pulizia spiagge tramite l’ente gestore rifiuti (Messinambiente e/o Messinaservizi Bene Comune). Inoltre è stato stabilito di concordare con gli enti/organi competenti (Capitaneria di porto, Servizio Parchi e Riserve, ecc…) interventi mirati per la rimozione dalle spiagge dei verricelli abusivi e dei cingolati utilizzati illegittimamente per tirare a secco le imbarcazioni (soprattutto nelle spiagge di Acqualadrone e San Saba); di ottimizzare con il servizio di Messinambiente la raccolta differenziata porta a porta nei lidi balneari nell’ambito della campagna “Lidi eco-sostenibili”; di coinvolgere i gestori dei Lidi (quest’anno i lidi autorizzati dovrebbero essere 28) per migliorare il servizio di pulizia spiagge per i tratti di competenza; di raccogliere le segnalazioni dei cittadini durante il periodo estivo da smistare ad enti competenti per gli interventi conseguenti; e di favorire l’accessibilità alle spiagge. Nei prossimi giorni saranno organizzati incontri mirati con i singoli enti/organi competenti per attuare gli interventi conseguenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *