Remax Remax Normanno.com

 
 
 
Lunedì, 2 Marzo 2015 08:18:52
Vincenzo Di Stefano, 60 anni, di Trappitello, operaio edile, precipitato dal tetto di un capannone, è morto in un incidente sul lavoro. L'uomo era impegnato a pulire il tetto di una rivendita auto di Trappitello, per conto della ditta di movimento terra per cui lavorava. Di Stefano doveva togliere la cenere vulcanica che ricopriva la copertura del capannone quando, pare si sia rotto il lucernario ed è precipitato da circa cinque metri. Trasportatao d'urgenza all'ospedale San Vincenzo, nonostante le cure tempestive l'uomo è morto. I carabinieri della Compagnia di Taormina hanno avviato indagini per accertare eventuali responsabilità nella morte dell'operaio.
Pepe e Cannella - A tavola con Cinzia

Primo piano

Continuità territoriale: l'assessore Pino continua a crederci


continuita-territoriale-l-assessore-pino-continua-a-crederci Nonostante le dichiarazioni rese due giorni fa dal sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto De Caro, che avevano fatto...

Operaio cade da 5 metri di altezza mentre pulisce il tetto di un capannone. Muore in ospedale


operaio-precipita-da-5-metri-di-altezza-mentre-pulisce-il-tetto-di-un-capannone-muore-in-ospedale Vincenzo Di Stefano, 60 anni, di Trappitello, operaio edile, precipitato dal tetto di un capannone, è morto in un incidente sul lavoro. L'uomo...

Attentato ad un'autofficina: distrutte due auto, danneggiata una terza


attentato-ad-un-autofficina-distrutte-due-auto-danneggiata-una-terza Avrebbe origine dolosa l'incendio che ieri alle 20 si è sviluppato all'interno di un'autofficina dell'Annunziata, ubicata nei pressi del Centro...

Fp Cgil: "I 71 precari vanno assunti". Consegnati gli stragiudiziali al Commissario Romano


fp-cgil-i-71-precari-vanno-assunti-consegnati-gli-stragiudiziali-al-commissario-romano Continua l'iter iniziato dalla Cgil per la stabilizzazione dei 71 lavoratori precari della Provincia regionale. Per i legali della Funzione...

Piano di riequilibrio. Versaci (Dr): "Abbiamo votato sì per il bene di Messina, ma vigileremo"


piano-di-riequilibrio-versaci-dr-abbiamo-votato-si-per-il-bene-di-messina-ma-vigileremo “Determinanti con i nostri voti per l’approvazione del piano di riequilibrio. Da domani verificheremo la corretta esecuzione della strategia...

Assolti 7 medici del Policlinico accusati della morte di una paziente


assolti-7-medici-del-policlinico-accusati-della-morte-di-una-paziente Assolti, perchè il fatto non sussiste, sette medici accusati di omicidio colposo nell'ambito del procedimento penale scaturito dalla morte di...

Ricoverato in 3 ospedali siciliani, Mattia, 38 giorni muore al Policlinico di Messina. Esposto in Procura


ricoverato-in-3-ospedali-siciliani-mattia-38-giorni-muore-al-policlinico-di-messina-esposto-in-procura Un neonato di 38 giorni, Mattia, nato prematuro, è morto ieri nel Policlinico di Messina dove era stato trasferito d'urgenza dall'Utin...

Truffe online. C'è chi versa 1000 euro d'anticipo per una moto d'acqua vista sul web.5 denunciati


truffe-online-c-e-chi-versa-1000-euro-d-anticipo-per-una-moto-d-acqua-vista-sul-web-5-denunciati Nonostante se ne parli, e pure tanto, c'è ancora chi abbocca all'offerta vantaggiosa su Internet. Molti ancora i navigatori della rete beffati e...

Su una brandina, al freddo e coperta solo di maglioni. Così lasciava vivere l'anziana madre. Denunciato


su-una-brandina-al-freddo-e-coperta-solo-di-maglioni-cosi-lasciava-vivere-l-anziana-madre-denunciato Dovrà rispondere del reato di abbandono di persone minori o incapaci, un 50enne di San Fratello, celibe impiegato, denunciato dai carabinieri...

È ancora protesta per i lavoratori Edipower: «Si parla di riconversione, ma il progetto?»


e-ancora-protesta-per-i-lavoratori-edipower-si-parla-di-riconversione-ma-il-progetto Anche stamattina, alle 6.30, i lavoratori della centrale termoelettrica Edipower di San Filippo del Mela e quelli delle aziende dell’indotto si...

Attraversamento Stretto: rottura di carico uguale rottura di speranze


attraversamento-stretto-rottura-di-carico-uguale-rottura-di-speranze Finalmente sullo Stretto le nebbie si diradano. Lacerato il velo che lasciava sospeso dubbio, le due sponde cominciano a vederci chiaro. Una...

Telecom ti assume in Italia. Laurea in Informatica e conoscenza di Inglese o Tedesco. Spazio anche per studenti


telecom-ti-assume-in-italia-laurea-in-informatica-e-conoscenza-di-inglese-o-tedesco-spazio-anche-per-studenti Corsi di formazione di 6 mesi per far parte di Telecom Italia. L'azienda telefonica assume giovani, anche senza esperienza nel settore, purchè...

Camera Commercio. Picciotto: «Reggio mantiene indipendenza. Anche noi non ci fermiamo»


camera-commercio-picciotto-reggio-mantiene-indipendenza-anche-noi-non-ci-fermiamo «Il Consiglio della Camera di Commercio di Reggio Calabria ha deciso di preservare la propria indipendenza, al contrario di Messina, dove un...

Servizi Sociali. FPCGIL chiede a Mantineo di farsi carico degli esuberi


servizi-sociali-fpcgil-chiede-a-mantineo-di-farsi-carico-degli-esuberi Diciotto lavoratori del SADH e 6 degli asili nido hanno perso il posto di lavoro nonostante molti di loro abbiano lavorato in questi servizi dal...

ULTIMI AVVISI INSERITI IN DATA: 25/02/2015

messina-abbandonata-confedilizia-a-difesa-del-decoro-urbano Da Piazza Cairoli a Piazza della Repubblica, dal centro alla periferia, la Città dello Stretto appare in lungo e largo preda di degrado. Marciapiedi dissestati pronti a raccogliere acqua e fango da catapultare sugli indumenti dei distratti passanti all’arrivo delle piogge, monumenti oltraggiati, arredi comunali mal ridotti, scritte e disegni indecorosi che imbrattano i muri di edifici...

25/02/2015 - Invia i tuoi quesiti all'indirizzo confediliziamessina@gmail.com o chiama al n. 090.770835

c-era-un-cinese-al-cinema-chi-l-ha-visto Messina città d'Europa, che dico, del mondo, perché il nostro proverbiale cosmopolitismo ha subito un'impennata grazie alla giunta Accorinti. Siamo variopinti, siamo allegri, siamo pervasi da un forte spirito di fratellanza. Perché gli stranieri non si limitano a star bene da noi, sono strafelici. Prendiamo i profughi, ospiti delle tendopoli, che ai semafori improvvisano dei veri e propri...

Altre notizie

Master anti-mafia. Prorogati i termini per le iscrizioni


master-anti-mafia-prorogati-i-termini-per-le-iscrizioni Prorogati al prossimo 30 marzo i termini per le iscrizioni ai Master di I e II livello dedicati al contrasto dei fenomeni...

Simulazione diplomatica internazionale Onu all'Università


simulazione-diplomatica-internazionale-onu-all-universita Si svolgerà, venerdì 27 febbraio, al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università, dalle 9.30, la giornata di preparazione...

“Dall’Antartide alla medicina”. Un convegno dà il via alle iniziative dell’AluMnime


dall-antartide-alla-medicina-un-convegno-da-il-via-alle-iniziative-dell-alumnime Si è svolto oggi in Aula Magna un convegno dal titolo: “Dall’Antartide alla medicina: la ricerca nell’Università di...

Cultura

Incontro con l'autore. Corrado Fortuna al "Verona Trento"


incontro-con-l-autore-corrado-fortuna-al-verona-trento Corrado Fortuna, autore del libro “Un giorno sarai un posto bellissimo”, ha incontrato gli studenti dell'Iss "Verona...

I “Balocchi” di Sasa’ Neri nel musical “Il Re Leone”. Aspettando "La Bella e la Bestia"


i-balocchi-di-sasa-neri-nel-musical-il-re-leone-aspettando-la-bella-e-la-bestia Dal passaparola agli applausi a scena aperta, con ovazioni vere e proprie, “Il Re Leone” della scuola di musical della...

“Laudamo in Città”. Puglisi elogia il progetto della Daf


laudamo-in-citta-puglisi-elogia-il-progetto-della-daf Nell’ambito dei lavori della VIII Commissione Consiliare, si è svolta l’audizione del presidente dell'Ear Teatro di Messina,...

L'Opinione

Lo Stretto muore. Messina, muoviti


lo-stretto-muore-messina-muoviti Sono figlia di un Comandante, mi chiamo Patrizia, come la nave mercantile su cui mio padre navigò per anni. Lui, dapprima...

Voglio fare più felice il sindaco. Ecco come


voglio-fare-piu-felice-il-sindaco-ecco-come E' felice, il sindaco Accorinti, di avere dimostrato con i fatti la propria apertura, la propria tolleranza. Sì, perchè lo...

Greta e Vanessa, il difetto di essere donne


greta-e-vanessa-il-difetto-di-essere-donne Gravissimo ciò che è accaduto e sta accadendo nel nostro paese in merito alla vicenda di Greta e Vanessa, due ragazze che...

Libera espressione, non libera offesa


libera-espressione-non-libera-offesa Dopo lo sgomento e l’angoscia che tutti ci ha attanagliato, immediatamente dopo i tragici attentati di Parigi, la cui...
Nessuna difficoltà per la Juve Stabia che si impone sul Messina con un netto 3 a 0. LA CRONACA. Al 2’ Di Carmine si presenta tutto solo davanti a Berardi, che si salva con un miracolo; sulla respinta corta altissimo il tentativo di tap-in di Nicastro. All’8’ Di Carmine porta in vantaggio gli ospiti dal dischetto. Undicesimo centro in stagione per lui, Berardi battuto nonostante la conclusione centrale. Gravissima l’ingenuità di Rullo, che effettua in piena area uno stop a seguire e poi stende Gammone: inevitabile il penalty che cambia subito l’andamento del match. Immediata la reazione del Messina: Orlando dribbla Migliorini ma poi conclude di poco a lato. Due minuti dopo Pisseri blocca agevolmente il tentativo dal limite di Izzillo. Al 19’ Orlando si invola sul lancio di Ciciretti e calcia verso la porta, determinante la deviazione in corner di Migliorini. Poi un brivido lo regala Berardi, con un rischioso dribbling in area in mezzo a due avversari. Tra il 22’ ed il 23’ Di Carmine si divora per due volte il possibile raddoppio: prima sfrutta un altro incredibile svarione di Rullo e con Berardi in uscita conclude sull’esterno della rete, poi dopo una pregevole finta a rientrare centra una clamorosa traversa sul lancio di Gammone. Alla mezzora il primo provvedimento disciplinare del match è per l’ingenuo Pisseri, che perde vistosamente tempo prima di operare un rinvio: inevitabile il giallo. Al 33’ l’intervento scomposto ed in ritardo di Altobello, che rimedia l’ottava ammonizione stagionale e la conseguente squalifica. Al 39’ splendida serpentina di Corona, la cui sassata dal limite viene ribattuta con il corpo da un difensore. Al 41’ pesantissima ammonizione rimediata da “Re Giorgio”, che paga un fallo a metà campo con il quarto giallo stagionale: anche lui sarà fermato dal Giudice Sportivo. Subito prima dell’intervallo arriva anche il raddoppio della Juve Stabia: dopo lo scambio in area con Di Carmine è un gioco da ragazzi per Gammone superare ancora Berardi; davvero eccessiva la libertà concessa agli attaccanti campani da una retroguardia in perenne confusione. Nell’intervallo Grassadonia cerca di correre ai ripari, lanciando il brasiliano De Paula per l’austriaco Spiridonovic. Al 4’ clamoroso legno centrato da Nicastro, con un sinistro al volo; ancora una volta eccessivo lo spazio concesso dai difensori peloritani. Sul fronte opposto deviato ancora in corner un tentativo di Corona. La Curva Sud, che aveva già fischiato la squadra al rientro negli spogliatoi, si fa sentire dopo un’ora di gioco, invitando i giallorossi a maggiore impegno e determinazione con un coro inequivocabile. Terzo ammonito tra i locali: Pepe rimedia il terzo giallo stagionale e diventa quindi il settimo diffidato dopo Rullo, Silvestri, Stefani, Nigro, Ciciretti ed Orlando. Al 22’ il primo avvicendamento tra gli ospiti, con Caserta che rileva il messinese La Camera. Al 25’ Cane ed Izzillo non gestiscono al meglio un possesso nella metà campo opposta e sulla ripartenza la Juve Stabia è devastante: è Nicastro, che resiste al ritorno di Ciciretti, a battere ancora il povero Berardi. Al 28’ Bombagi rileva Jidayi: il capitano stabiese, di origine nigeriana, si conferma giocatore di qualità e sostanza. Tra i peloritani c’è spazio per Nigro, che rileva uno spento Ciciretti. Al 33’ clamorosa traversa centrata da Bombagi: è il terzo legno per gli ospiti, che legittimano un successo ancora più netto del punteggio. Cancellotti e Bortoli rappresentano gli ultimi correttivi operati dalle due panchine. I sostenitori organizzati, dopo avere voltato le spalle al campo ed avere interrotto i cori, lasciano addirittura in anticipo la Curva Sud. La prestazione è equiparabile a quelle con Matera e Casertana, che realizzarono entrambe cinque reti al San Filippo nel corso del girone di andata: a questo punto vacilla la panchina di Grassadonia anche se sotto accusa finisce anche il mercato invernale. La Juve Stabia, che ritrova il successo esterno dopo altri tre mesi, ribadisce con autorevolezza la propria candidatura play-off, rinsaldando il terzo posto. Il tabellino. ACR Messina – SS Juve Stabia 0-3 Marcatori: all’8’ pt Di Carmine su rigore, al 46’ pt Gammone, al 25’ st Nicastro. ACR Messina: Berardi, Cane, Rullo, Izzillo (38’ st Bortoli), Altobello, Pepe (VK), Orlando, Damonte, Corona (K), Ciciretti (30’ st Nigro), Spiridonovic (1’ st De Paula). In panchina: Scardino, Silvestri, Bonanno, Stefani. Allenatore: Gianluca Grassadonia. SS Juve Stabia: Pisseri, Romeo (VK; 36’ st Cancellotti), Contessa, Burrai, Polak, Migliorini, Nicastro, Jidayi (K; al 28’ st Bombagi), Di Carmine, La Camera (22’ st Caserta), Gammone. In panchina: Santurro, Carrozza, Lepiller, Gomez. Allenatore: Giuseppe Pancaro. Arbitro: Saverio Pelagatti di Arezzo. Guardalinee: Valerio Vecchi di Lamezia Terme e Francesco Barbetta di Albano Laziale. Note – Ammoniti: al 30’ pt Pisseri (J), al 33’ pt Altobello (M), al 41’ pt Corona (M), al 17’ st Pepe (M), al 20’ st Contessa (J). Corner: 7-2. Recupero: 1’ pt e 3’ st. Spettatori: 2.000 circa.

Sport

Campionato di Eccellenza. La tenacia premia la Città di Messina: ko il Rosolini


campionato-di-eccellenza-la-tenacia-premia-la-citta-di-messina-ko-il-rosolini Cuore, grinta e determinazione. Queste le tre componenti che il Città di Messina ha messo in campo questo pomeriggio nel vittorioso match con il...

Basket-Serie A beko. Straordinaria vittoria dell’Orlandina ad Avellino


basket-serie-a-beko-straordinaria-vittoria-dell-orlandina-ad-avellino L’Upea Capo d’Orlando sbanca il Pala Del Mauro avendo la meglio sulla Sidegas Avellino per 65-75. La squadra del patron Sindoni dà grande...

Pallavolo-Serie B2. Messina Volley si impegna ma torna sconfitta da Pedara


pallavolo-serie-b2-messina-volley-si-impegna-ma-torna-sconfitta-da-pedara Il Messina Volley vede interrompersi la striscia positiva di risultati in quel di Pedara. Infatti , dopo due splendide vittorie consecutive a...

Lega Pro. Messina sconfitta dal tris della Juve Stabia


lega-pro-messina-sconfitta-dal-tris-della-juve-stabia Nessuna difficoltà per la Juve Stabia che si impone sul Messina con un netto 3 a 0. LA CRONACA. Al 2’ Di Carmine si presenta tutto solo...

Lega Pro. Alle 14.00 Messina – Juve Stabia. Ecco i convocati


lega-pro-alle-14-00-messina-juve-stabia-ecco-i-convocati Il mister Grassadonia schiererà un classico 4-3-3. In campo ci sarà: Berardi; Cane, Altobello, Stefani, Rullo; Izzillo, Damonte, Bortoli;...

Pallanuoto-Serie B. I Cussini tornano a vincere. 9 a 3 con il Gp Modugno


pallanuoto-serie-b-i-cussini-tornano-a-vincere-9-a-3-con-il-gp-modugno Torna a vincere il Cus UniMe. I ragazzi allenati da Mister Naccari trovano il successo tra le mura amiche della Cittadella Sportiva...

Pallanuoto-Serie A1. Grandiosa Waterpolo Despar Messina vincente a Rapallo


pallanuoto-serie-a1-grandiosa-waterpolo-despar-messina-vincente-a-rapallo La Waterpolo Despar Messina strapazza a domicilio il Rapallo,  10-4 il finale,  porta a 14 la striscia di risultati positivi e si...

Campionato di Eccellenza. Domenica, Città di Messina – Rosolini. Ecco i convocati


campionato-di-eccellenza-domenica-citta-di-messina-rosolini-ecco-i-convocati Calcio d’inizio alle 15.00. A dirigere l’incontro il signor Francesco Davide Bonaccorso di Catania. Assistenti: Gianfranco Alesci di...

Logo Normanno

Registrazione Tribunale di Messina n. 6 del 25/06/2002
Direttore responsabile: Patrizia Vita
Redazione: Corso Cavour, 74 - 98122 Messina 
Email: redazione@normanno.com
Pubblicità: pubblicita@normanno.com
Proprietá: Normanno Edizioni SRL Unipersonale
Sede Legale Via dei Verdi n. 33 is. 281 - 98122 MESSINA
Sede Amm. e Redaz. Corso Cavour, 74 – 98122 MESSINA

 

 

Powered by Giuseppe Mangano