Acr Messina, l’imperativo di Bruno: “Dimentichiamo il Melfi”

acr messina logoLuca Bruno è pronto a riprendersi il Messina. Il giovane della “cantera” del Crotone è una delle piacevoli scoperte di questa stagione, vissuta da protagonista per lunghi tratti. Da qualche tempo Lucarelli gli preferisce Maccarrone, ma il giovane difensore non ha battuto ciglio accettando le decisioni del tecnico.

Bruno però ha voglia di dimenticare la brutta gara con il Melfi che ha complicato, e non poco, i piani salvezza dei giallorossi: “È stata una brutta sconfitta, da dimenticare subito. L’approccio alla partita è stato molto negativo e ne abbiamo pagato le conseguenze, prendendo due gol su palla inattiva. Nel secondo tempo abbiamo cercato di imprimere una svolta ma era dura. Loro continuavamo a ripartire e noi l’abbiamo gestita male”.

Adesso serve fare punti, soprattutto in vista della penalizzazione che dovrebbe giungere per via del mancato pagamento degli stipendi: “Il sogno sarebbe quello di salvarsi subito. C’è sempre l’opportunità rappresentata dai play-out ma noi cercheremo comunque di raccogliere il massimo nelle tre partite che restano, a questo punto davvero fondamentali. Sinceramente non sappiamo neanche noi quando ci toglieranno questi punti. Spero che questa penalizzazione non arrivi mai ma purtroppo è attesa a breve. Speriamo di perderne soltanto due”.

Bruno a già messo nel mirino la trasferta del “Via del Mare” di Lecce: “Dovremo cercare di riscattare la sconfitta in casa con il Melfi. Andremo a Lecce con un diverso atteggiamento e maggiore cattiveria. Loro hanno perso l’occasione di salire direttamente in serie B ma restano comunque una grandissima squadra, un avversario tosto. Proveremo ad affrontarli a viso aperto, per portare a casa dei punti. Valerio Anastasi è utilissimo, porta avanti la squadra, tiene su il gioco, prende i palloni di testa. Con lui in campo dovremo lanciare la palla in avanti, sarà un vantaggio averlo a Lecce. Ci spiace tanto per Luigi Palumbo, di cui sono amico anche fuori dal campo. Spero si riprenda il più presto possibile. Domenica giocheremo anche per lui”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *