Tutto in 8 minuti. Il Messina ribalta il Catanzaro e ottiene 3 punti pesantissimi

tifosiIl Messina ottiene la quarta vittoria consecutiva, ribaltando il Catanzaro in una gara brutta e sonnolenta per 69 minuti, fino all’illusorio vantaggio dei calabresi firmato dall’eurogol di Carcione. Poi esce il Messina, che capovolge la situazione grazie ai due nuovi arrivati, Anastasi e Da Silva, che si presentano nel migliore dei modi al pubblico del “Franco Scoglio”.

Lucarelli conferma il 4-3-1-2 delle ultime settimane, Rea e Bruno al centro della difesa mentre a destra c’è Palumbo e De Vito sinistra. Musacci regista, mentre Da Silva e Sanseverino completano la mediana. Mancini chiamato ad agire dietro le punte Milinkovic ed Anastasi. La sfida inizia subito con la contestazione del pubblico nei confronti della società, ad essere presi di mira sono l’ex presidente Natale Stracuzzi, ma anche i soci Piero Oliveri e Gugliotta.

L’inizio del Messina è positivo ma la prima azione è di marca ospite, Gomez sfonda sulla destra e mette in mezzo dal fondo, ma Icardi ciabatta il tiro e Berardi respinge con i pugni. Poco dopo ottimo spunto di Milinkovic ma Anastasi si fa anticipare da un difensore calabrese. Da questo momento in poi di occasioni da gol neanche l’ombra, il Messina fa la partita ma la manovra dei padroni di casa è lenta e macchinosa, Mancini e Milinkovic sembrano predicare nel deserto così il Catanzaro non deve faticare più di tanto a contenere gli attacchi dei siciliani.

Ne viene fuori un primo tempo da sbadigli reso ancora più sonnolento dal silenzio polemico della Curva Sud, iniziato intorno al minuto 25. Finisce sullo 0-0 un primo tempo brutto, giocato a basso ritmo da entrambe le squadre. Nella ripresa il canovaccio della gara non cambia, il Messina prova ad attaccare con un pò più di brio ma di tiri nello specchio non se ne vedono anche se il baricentro del Catanzaro rimane sempre basso.

A squarciare il clima sonnolento di una partita indirizzata verso il più classico degli 0-0 ci pensa Carcione, che da almeno 30 metri calcia di destro battendo Berardi trovando il gol della domenica per il vantaggio del Catanzaro al 69′. La gioia degli ospiti però dura davvero poco, perchè al 71′ Milinkovic prova l’assist centrale per Anastasi trovando la maldestra deviazione di Mancosu, che rimette in gioco l’ex attaccante del Catania in evidente offside e di battere De Lucia in uscita.

Al 77′ il “Franco Scoglio” esplode il vantaggio del Messina: clamoroso errore di Carcione al limite dell’area, Da Silva non ci pensa su due volte e scarica un bolide che si va ad insaccare all’incrocio dei pali. Si presentano così i due ex Catania all’esordio davanti al pubblico peloritano, in una gara che in otto minuti ha offerto tutto quello che non ha fatto vedere nei precedenti 69′. Il Catanzaro però reagisce a sfiora il pareggio all’83’ con la girata di Gomez che di testa sfiora il palo alla sinistra di Berardi.

All’89’ Messina vicino al 3-1, pallonetto a campanile di Anastasi che supera in uscita De Lucia, proprio mentre la palla sta per entrare in porta arriva il salvataggio in spaccata di Prestia, poi l’azione prosegue con De Vito che serve Milinkovic ma è sempre Prestia ad evitare il peggio. Un successo fondamentale che consente al Messina di allontanarsi ulteriormente dalla zona playout e di poter preparare con serenità la trasferta di Pagani. I tifosi però si aspettano notizie anche sotto il profilo societario, perchè dopo i proclami e gli accordi preliminari, di deciso non c’è ancora nulla.

Tabellino

Acr Messina-Catanzaro 2-1

Marcatori: 69′ Carcione, 71′ Anastasi, 77′ Da Silva

Acr Messina
Berardi, De Vito, Sanseverino, Musacci, Anastasi, MIlinkovic, Palumbo, Bruno, Rea (65′ Maccarrone), Da Silva, Mancini (71′ Ciccone)

A diposizione: Russo, Capua, Saitta, Ricozzi, Benfatta, Marseglia, Ferri, Ansalone, Ventola, Rota

All: C. Lucarelli

Catanzaro
De Lucia, Zanini (76′ Giovinco), Icardi(58′ Carcione), Patti, Cunzi, Gomez, Mancosu (84′ Njiki), Prestia, Maita, Sirri, Esposito

A disposizione:Svedkaukas, Pagano, Sabato, Bensaja, Basrak, Van Ransbeek, Imperiale, Rizzitano

All: N. Zavettieri

Arbitro: Sig. Pietropaolo di Modena

Assistenti: Dell’Università di Aprilia, Rabotti di Roma 2

Ammoniti: Icardi, Bruno, MIlinkovic, Patti, Palumbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *